Quale assicurazione viaggio scegliere: consigli per il 2018

Quale assicurazione viaggio scegliere è sempre più complicato, vista l’esplosione di società assicurative in Italia . E al tempo stesso, essere sicuri che ci garantisca le coperture necessarie.

Confronta quale assicurazione viaggio scegliere

Il primo consiglio per risparmiare sul premio assicurativo da versare è verificare le offerte che le compagnie riservano ai nuovi clienti. La concorrenza sempre più agguerrita fa sì che le società propongano spesso delle promozioni per acquisire nuova clientela.

L’abolizione del tacito rinnovo a partire dal 2013 consente di passare molto più facilmente da una compagnia ad un’altra. Senza necessità di disdetta; aspettando semplicemente la naturale scadenza della polizza.

Diversi portali mettono a disposizione dei consumatori la possibilità di mettere a confronto le diverse offerte per una polizza assicurativa viaggi. Non solo i premi, ma anche le diverse condizioni offerte.

Il fiorire di compagnie assicurative online, inoltre, dà la possibilità di reperire prezzi ancor più vantaggiosi. Queste società, infatti, possono risparmiare sui costi di una sede “fisica” aperta al pubblico.

La franchigia nelle assicurazioni

Un capitolo a parte va dedicato al tema della franchigia. Troppo spesso, infatti, allettati da offerte sin troppo vantaggiose, si tralascia questo tema. In molti casi, infatti, le compagnie assicurative offrono il cosiddetto scoperto franchigia: non rimborseranno i danni di un certo valore.

Questi resteranno a nostro carico, non saranno coperti dal premio che versiamo. Un risparmio sul premio pagato, quindi, può trasformarsi successivamente in una spesa inaspettata. E sicuramente non gradita.

Può interessarti anche: Migliori offerte auto dicembre – https://www.assicurazionemigliore.it/assicurazioni-auto-offerte-dicembre/

Assicurazioni viaggio: come funziona

Le polizze che coprono i viaggi hanno l’obiettivo di proteggere e dare assistenza al viaggiatore in caso di imprevisti di vario genere: annullamenti del viaggio, spese mediche, smarrimento o furto dei bagagli.

Sono eseguibili per un singolo viaggio o per un intero anno; indipendentemente dal numero di spostamenti che si effettueranno nell’arco dei 12 mesi. Le polizze che coprono l’annullamento del viaggio “assistono” il viaggiatore nel caso in cui non possa partire. Ad esempio a causa di una malattia o per l’annullamento da parte del tour operator.

Alcune polizze coprono addirittura le spese per la riprogrammazione del viaggio. Per quanto riguarda le assicurazioni sui bagagli, generalmente prevedono dei rimborsi per i casi di furto, rapina e consegna non avvenuta.

Le assicurazioni sanitarie, in particolare, coprono le spese mediche. Così da essere tutelati in caso di infortuni o malattia all’estero, tramite l’assistenza e il rimborso dei costi per visite o interventi chirurgici. E’ indispensabile nel caso in cui si soggiorni in paesi in cui l’assistenza sanitaria non è gratuita.

Quando si pensa a quale assicurazione viaggio scegliere, bisogna tenere conto di alcune variabili: viaggio in coppia, con bambini, in gruppo o da soli; anche in base all’età. Alcune società assicurative, addirittura, si rifiutano di offrire la copertura a persone al di là di un certo limite di età.

Link utili: Guida detrazioni 2018 – https://www.detrazioni-fiscali.it/detrazioni-fiscali-2018-sgravi-e-oneri/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *