Assicurazione Auto 2017: quali sono le garanzie accessorie consigliate?

Quando si sottoscrive un’assicurazione auto è necessario scegliere quali garanzie accessorie si vogliono aggiungere per potersi mettere alla guida in sicurezza e tranquillità.

Le garanzie accessorie sono quindi delle coperture assicurative opzionali che possono essere aggiunte al momento della sottoscrizione della polizza, per assicurare il guidatore o il veicolo da danni o da altre condizioni che non sono coperta dall’RC Auto.

La Legge italiana prevede che un veicolo debba essere assicurato per la Responsabilità Civile Autoveicoli. Quindi l’assicurazione auto obbligatoria garantisce il risarcimento dei danni causati a persone o cose dal veicolo assicurato.

Assicurazione Auto 2017: le garanzie accessorie consigliate

Furto e Incendio

Scegliendo la garanzia accessoria furto e incendio il conducente ha la possibilità di assicurarsi in caso di furto, che difende il veicolo da tutti i tentativi di scasso, anche nel caso in cui non vadano o buon fino o se hanno comportato la distruzione parziale o totale dell’automobile.

Inoltre tutela l’assicurato dal furto di ogni singola parte dell’automobile, ma non degli oggetti custoditi all’interno. Premio e indennizzo sono calcolati quando la polizza viene sottoscritta e sono proporzionali al valore del veicolo.

Invece l’incendio include: danni da fuoco, fulmini, scoppi, cortocircuiti interni o da surriscaldamento dell’auto, escludendo tutti gli oggetti contenuti nel veicolo.

La garanzia accessoria furto e incendio può essere estesa a alcuni optional dell’automobile, come il navigatore satellitare o l’impianto stereo.

Kasko

La normale assicurazione auto non risarcisce i danni provocati dal proprietario del veicolo. Deve infatti intervenire la Kasko, che solitamente è la più cara tra le garanzie accessorie. Tuttavia è consigliata per automobili nuove o di un certo valore.

Vi sono due tipi di Kasko:

  • la versione completa, che tutela da tutti i danni;
  • la mini Kasko, che copre solo i danni di sinistri in cui sono stati coinvolti altre auto oltre a quella dell’assicurato.

Eventi naturali e atmosferici

La garanzia accessoria per eventi naturali e atmosferici include i principali eventi naturali (incendi esclusi) e i danni causati. Sono rimborsati sia i danni parziali sia la distruzione completa dell’auto.

Tutela legale o giudiziaria

Quando si stipula un’assicurazione auto è fortemente consigliabile scegliere anche la clausola che copre le spese legali di eventuali procedimenti, come i costi di perizia e le consulenze legali. Infatti nel momento in cui si è coinvolti in un incidente stradale possono esserci delle implicazioni giudiziarie.

In questo caso attenzione al massimale, la cifra massima che la compagnia risarcisce e alla franchigia, la cifra minima al di sotto della quale non c’è un risarcimento.

Cristalli

Scegliendo questa garanzia accessoria si ottiene un risarcimento in caso di rottura dei vetri dell’auto. Sono inclusi parabrezza, lunotto e finestrini. Inoltre copre sia la sostituzione sia la riparazione.

Le condizioni possono variare in base alla politica della compagnia assicurativa scelta: alcune includono i cristalli nella Kasko, altre nella clausola furto e incendio.

Infortuni del conducente

Fortemente consigliata poiché la sola RC auto copre solo i danni fisici causati dall’assicurato ad altri veicoli o persone e non quelli subiti dal cliente stesso. E’ necessario quindi essere protetti nel caso di morte, invalidità parziale o totale, temporanea o permanente.

Attenzione alle esclusioni in quanto alcune compagnie non risarciscono chi guida sotto l’effetto di alcol o stupefacenti.

Assistenza Stradale

Chi si muove spesso in auto sia per motivi lavorativi sia personali dovrebbe sottoscrivere la clausola di assistenza stradale, che risarcisce le spese sostenute per il recupero e il trasporto fino al primo centro di assistenza o officina.

E’ consigliabile controllare che non ci siano limitazioni alla distanza entro la quale la clausola entra in vigore e che preveda sempre la fornitura di un veicolo sostitutivo.

Clausola di rivalsa

Optando per questa clausola, la compagnia può chiedere i danni al cliente se egli dà vita a un sinistro a causa del suo stato d’ebbrezza, se è sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o se a provocarlo è un altro conducente (della stessa auto) in stato alterato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *